Le capitali più dolci d’Europa

Se non potete resistere a una cioccolata calda d’inverno, se al gelato d’estate non rinunciate, se non sapete decidervi tra l’alta pasticceria e le torte della nonna, insomma se siete veri appassionato di dolci, vi suggeriamo di andare a caccia delle ricette europee più gustose. Noi vi proponiamo 5 specialità per 5 capitali, dannatamente sfiziose e tutte da gustare.

Capitali dolci, Lisbona

I pastel de nata di Belem | © Photocapy

Il cioccolato di Vienna. Metti da parte la dieta: Vienna è una città bella ma è soprattutto buona e tutta da mordere. La torta sacher è la sua specialità più famosa, una vera e propria istituzione viennese ma quel che rende davvero famoso questo luccicante angolo di mondo è il cioccolato modellato in qualsiasi forma e profumato in mille sapori. Per unire l’utile al dilettevole puoi visitare la Pasticceria Demel (Kohlmarkt – Vienna) su una delle più belle vie commerciali cittadine o fare un salto al Caffè dell’Hotel Sacher (Philharmonikerstraße  – Vienna), casa natale della sacher tort.

I pastel de nata di Lisbona. Nel piccolo quartiere di Belem, a Lisbona, ci sono due cose che devi fare necessariamente: visitare la Torre Bianca, letteralmente tuffata sul mare, e addentare i pastel de nata prodotti nella pasticceria Pasteis de Belem (Rua de Belem – Lisbona). La ricetta di questo dolce è antica e segretissima, per quanto gli ingredienti di base siano noti: si tratta della panna e della cannella spolverata sul pasticcino poco prima d’essere servito. Raggiunta la storica pasticceria in attività fin dagli inizi dell’ottocento puoi gustare i pastel de nata o scegliere di acquistare conserve e prodotti tipici del luogo.

I macaron di Parigi. Romantica e gustosa, Parigi ha sempre qualche sorpresa da riservare ai propri visitatori e i macaron sono una delle più gradite. Diventati dolcetti di tendenza (non c’è una ragazza amante dei fornelli che non abbia provato a sfornarne almeno una teglia) i macaron sono prelibatezze che pure Maria Antonietta non disdegnava. I più gustosi e colorati a Parigi sono venduti da Laduree (rue de Castiglione – Parigi), una pasticceria che ricorda molto da vicino una lussuosa gioielleria. Non saranno certo economici ma se visiti la pasticceria potrai acquistare anche degli sfiziosi souvenir per gli amici.

Capitali dei dolci: Londra

Muffin | © etringita

Gli speculoos di Bruxelles. Non solo sono dannatamente buoni e squisitamente burrosi, ma sono anche tanto belli da vedere che si fa fatica a mangiarli. Gli speculoos sono dei biscottini tipici dei Paesi Bassi che da soli fanno aria di Natale. Un tempoerano preparati esclusivamente durante i festeggiamenti in onore di San Nicola, ma oggi si possono trovare in qualsiasi periodo dell’anno. Fra le pasticcerie diventate famose per la produzione di speculoos, consigliamo di fare un salto alla Maison Dandoy (Rue au Beurre – Bruxelles) in attività dal 1829.

I Muffin di Londra. Oramai i muffin li conosciamo tutti: piccoli, dannatamente calorici e tremendamente gustosi, questi piccoli panettoni possono essere conditi praticamente con qualsiasi delizia: cioccolato, frutta, spezie e addirittura formaggi. Se ti trovi nei dintorni di Londra puoi fare un salto alla Euphorium bakery, una catena di pasticcerie londinesi che ne sforna di buonissimi; peccato per i costi non esattamente abbordabili.